DARIO

Dario Matassa nasce a Bologna il 16 agosto 1995.
S’innamora presto delle parole, ma senza accorgersene.
Alle scuole elementari ha già voglia di raccontare quello che vede succedere intorno a sé e partecipa alla creazione di un giornale scolastico insieme ad alcuni compagni di classe.
Nel periodo delle scuole medie si approccia al mondo dei video, della radio e della musica, sperimentandosi in ogni ambito creativo gli capiti d’incontrare.
Alle scuole superiori mette alla prova a più riprese la sua voglia creativa e il suo bisogno di garantirsi una dimensione artistica ed espressiva che lo soddisfi.
In parallelo agli studi, si dedica per la prima volta alla scrittura di racconti e canzoni, alla conduzione di programmi radiofonici su un emittente radiofonica bolognese e alla creazione di contenuti multimediali per il web.
Con il passare del tempo prende consapevolezza della sua passione per la comunicazione, il marketing e la scrittura creativa.
Nel 2014 si iscrive alla facoltà di Scienze della Comunicazione presso l’Università di Bologna, laureandosi con lode tre anni dopo.
È durante i tre anni di percorso universitario che mette le basi dei suoi progetti più importanti.
Nel 2016 partecipa al corso di imprenditoria giovanile “ICARO” presso la Fondazione Golinelli e, nello stesso anno, fonda insieme ad altre cinque persone il progetto “Space Valley”, basato su un talk show d’intrattenimento trasmesso settimanalmente su YouTube.
Nel 2017 avvia il progetto “SeconDario”, che inizialmente riguarda un blog online nel quale vengono pubblicati racconti e riflessioni, per poi diventare anche un podcast l’anno successivo, attualmente distribuito su Spotify, Apple Podcast ed altre piattaforme.
Nel 2018 frequenta il corso di alta formazione per “Autore e sceneggiatore di contenuti per prodotti televisivi, cinematografici e multimediali” presso Bottega Finzioni, scuola di scrittura e sceneggiatura, conseguendo l’attestato e affinando le proprie capacità narrative.
A partire da gennaio 2020 cura una rubrica di opinioni su Vanityfair.it per ExperienceIs.
A settembre 2020 esordisce in libreria con “Non ti ho chiamato amore, ma ti ho pensato tale”, edito da Sperling & Kupfer (Gruppo Mondadori).
Attualmente studia Comunicazione Pubblica e d’impresa (LM) presso l’Università di Bologna e lavora come autore.